lettera alle autorità giudiziarie per la immediata rimozione delle impalcature e dell'inutile cantiere attorno alla chiesa - allo studio nuove risorse e nuove soluzioni con lo stesso metodo della pubblicità

QUESTIONE PORTOSALVO: LA CURIA “CACCIA I MERCANTI DAL TEMPIO” E SI IMPEGNA A CERCARE NUOVI SPONSOR PER COMPLETARE I RESTAURI

venerdì 14 settembre 2012

il tentato furto, registrato poche settimane fa e il forte degrado ricomparso attorno allo storico edificio religioso di via Marina, tornano a mettere in evidenza la grave situazione della antica e preziosa chiesa di Portosalvo, risalente al XVI secolo, che dopo alterne vicende legate alla sua sofferta e occasionale riapertura è tornata nell'abbandono più totale determinando un intervento diretto della Curia che per queste ragioni ha chiesto la immediata rimozione delle impalcature dell’inutile cantiere. Nel recente passato si è passati infatti dalla riapertura, ottenuta nel 2004 con molto impegno dall'omonimo Comitato Civico guidato da Antonio Pariante, alle varie e travagliate fasi di restauro che, da una parte hanno consentito di mettere in salvo e di recuperare il prezioso tesoro della chiesa, costituito da notevoli sculture lignee, numerosi arredi sacri e pregiati dipinti tra i quali spiccano il famoso ovale di Battistello Caracciolo e la balaustra di marmo di Dionisio Lazzari mentre, dall’altra, sono state segnate dall’amara esperienza del famigerato “Cantiere Fantasma” della “Grandi Progetti” che l’ha riportata nell’oblio e ne ha compromesso il recupero. . Per giunta, in soli 12 mesi, si è passati dal Giubileo del Mare e dalla spettacolare celebrazione della Madonna di Portosalvo registrata anche dalla nota trasmissione televisiva Linea blu, alla mancata processione a mare di quest’anno legata all’inspiegabile e misterioso ritiro della Migrantes che nonostante il comodato d’uso…si è defilata dalla chiesa di via Marina. Intanto si ripropongono e si accentuano i problemi statici della chiesa e del cassettonato dorato, ancora in bilico, che preoccupano da molti anni la Soprintendenza e lo stesso Comitato Civico. Di tutto questo si è discusso l’altra mattina in Curia in un incontro tra il Comitato di Portosalvo e padre Eduardo Parlato, responsabile dei Beni Culturali del Clero napoletano che ha ribadito il massimo impegno e la massima attenzione di “Palazzo Donna Regina” sui problemi che angustiano la chiesa di Portosalvo con nuovi interventi e nuove soluzioni.

::: Tratto dal sito: www.Portosalvo.org - (mercoledì 16 ottobre 2019) :::