Il degrado dei monumenti napoletani "sfonda" a Porta a Porta. Versione Integrale del video girato con la troupe di Porta a Porta

Sabato 18 ottobre 2008, le telecamere di Porta a Porta hanno registrato 'l'oltraggio dei monumenti' assieme agli esponenti del Comitato di Portosalvo.

Il percorso denuncia ha preso il via dallo scempio della fontana dei Papiri al Molosiglio, autentica cloaca a cielo aperto sotto i balconi di Palazzo Reale. Successivamente il focus del noto programma televisivo si Ŕ spostato presso la chiesa di S.Maria di Portosalvo, punta dell'iceberg del gravissimo degrado in cui versa gran parte del patrimonio chiesastico napoletano. In serie sono state visitate le monumentali chiese di S.Agostino alla Zecca, la SS.Annunziata e S.Maria di Verticoeli.

Lo sguardo dei cronisti si Ŕ poi soffermato nella vergognosa piazza Mercato con gli scempi delle fontane angioine del Seguro, mostruosamente decapitate. Il Tour si Ŕ poi spostato nella vicina S.Eligio, letteralmente coperta da un vergognoso tappeto di graffiti selvaggi.Infine con il disastro di Palazzo Penne Ŕ stato completato il reportage del degrado.

Durante la puntata di Porta a Porta del 28 ottobre 2008, Ŕ stata presentata la clip di cui questo video rappresenta la versione integrale "attraverso le scene".

martedý 28 ottobre 2008